numero-seriale-sim-iccid-1280x479.jpg

Come puoi recuperare il numero seriale Sim (iccid) del tuo numero di cellulare nel 100% dei casi?

In questo articolo ti spiegherò gratuitamente come recuperare il tuo ICCID al 100%!

Se devi migrare il tuo numero telefonico mobile ad altro operatore devi sapere come trovarlo.

Ma innanzitutto che cosa è il numero seriale della tua Sim, chiamato anche ICCID.

Qui di seguito ti spiego tutto nel dettaglio.

Cos’è il Numero Seriale Sim del Cellulare – ICCID?

È un numero di 19 cifre che si trova sulla tua Sim Card o sulla schedina di plastica rigida che il tuo gestore telefonico ti ha fornito in fase di attivazione. E’ chiamato anche ICCID sim.

Più precisamente chiamato ICC-ID (Integrated Circuit Card ID) è un codice univoco composto da 19 cifre che viene assegnato ad ogni singola scheda SIM prodotta e rilasciata in circolazione

Inizia sempre con 8939…. e prosegue normalmente con soli numeri senza lettere.

A volte per seriali sim della Tim sono presenti anche alcune lettere.

A che Cosa Serve il Numero Seriale Sim?

Di base occorre per fare un qualunque passaggio da un gestore di telefonia mobile all’altro.

Ogni operatore di telefonia mobile ha bisogno del:

  • Numero telefonico.
  • Il numero seriale Sim (ICCID).
  • Conoscere il gestore di provenienza.

Con tutte queste informazioni puoi richiedere il passaggio all’altro operatore in cui desideri migrare.

Ovviamente è sempre obbligatoria anche una copia di un tuo documento in corso di validità.

Il tempo di migrazione tra un gestore di telefonia mobile e l’altro è di 3 giorni lavorativi, salvo errori di inserimento sui portali da parte dell’operatore o dati scorretti inseriti.

sim info numero seriale sim iccid ecco come è fatto
Sim info – Ecco la foto di un numero seriale sim ICCID e dove lo puoi trovare se hai la carta con Pin e Puk, inizia sempre con 8939…

Smarrimento o Furto Sim Cellulare

Il seriale della sim serve anche per avere tutte le Sim Info, infatti dal seriale si può vedere tutto riguardo a quella sim.

Numero telefonico ad esso associato, a chi è intestata, il gestore e si può tramite tale codice effettuare in pochi minuti un cambio della carta sim in caso di smarrimento o furto.

Questo per esempio è una cosa molto utile e pratica in quanto nel giro di pochi minuti possiamo recarci nel negozio del nostro operatore e riavere il nostro numero di telefono, ovviamente con nuovo numero seriale Sim.

numero seriale sim iccid

Come Recuperare il Numero Seriale Sim – ICCID?

Fondamentalmente ci sono 4 modi per riuscire a recuperare il seriale della Sim o ICCID sim:

  1. Togli la Sim dal tuo telefono cellulare e potrai visualizzare il numero seriale della tua Sim Card, se essa non è stata tagliata in micro o nano Sim.
  2. Prendi la scheda di plastica con Pin e Puk, lì sopra troverai indicato il seriale del tuo numero telefonico mobile. Ricordati: inizia sempre con 8939… indipendentemente dal tuo operatore telefonico.
  3. Se hai un cellulare che ha Android come sistema operativo puoi scaricare da Play Store una App gratuita che si chiama ICCID. Si scarica in pochi secondi e ti dice in tempo reale il tuo numero seriale della Sim senza doverla estrarre dal tuo cellulare.
  4. Nel caso in cui tu abbia un iPhone è molto semplice, vai su Generali, poi Info e quasi alla fine del tuo telefono troverai la scritta numero seriale o ICCID, quello è il numero seriale Sim.
  5. Se questi metodi non ti hanno aiutato a localizzare ed avere il seriale Sim e quindi tutte le Sim Info che ti occorrono puoi contattare il servizio clienti del tuo operatore telefonico e provare chiedergli il seriale Sim.
    Qui trovi tutti i numeri del servizio clienti di tutti gli operatori telefonici.
  6. Se ancora non sei entrato in possesso dell’ ICCID Sim recati nel centro autorizzato più vicino a te della tua compagnia telefonica e chiedi un cambio carta della Sim, così da avere un nuovo iccid.

    Ti costerà di solito 5 o 10 euro o se conosci il negoziante magari te lo farà gratis ed in questo modo al 100% potrai avere il numero seriale

    Sim aggiornato. Prendi nota per nuovo ICCID sim magari facendo una foro così da conoscerlo anche se nel futuro andasse di nuovo perso per qualunque motivo.

    Nota bene: questa operazione non ti farà ne perdere ne cambiare il tuo numero telefonico, semplicemente il tuo numero verrà trasferito su una nuova Sim Card dove avrai tutte le Sim Info aggiornate e finalmente il tuo numero seriale!

In questo semplice video ti spiego Come Recuperare il Numero Seriale Sim del tuo Cellulare Android – ICCID Sim Info

Spero che questo articolo ti possa essere utile per poter recuperare nel miglior modo possibile il tuo numero seriale Sim (ICCID).

Seguendo una delle 6 mie indicazioni sopra, recupererai al 100% il numero seriale e tutte le Sim info che ti occorrono!

Se questo articolo sull’iccid sim info ti è piaciuto scrivi qui sotto un commento o condividilo. Grazie!

Contattami per risparmiare sui costi della Telefonia ed Internet!

Nel caso tu abbia un qualunque problema di telefonia o internet e non sei riuscito a risolverlo tramite il servizio clienti mi puoi contattare e lo risolverò al 100%!

    Potrebbe Interessarti anche:


    trovare-la-pec-1280x720.jpg

    Se stai cercando come trovare la PEC di un’azienda Italiana? Qui la troverai.

    E’ un sistema totalmente gratuito e semplice da utilizzare.

    Ho fatto anche un video dedicato per spiegartelo così che sia veramente semplice e chiaro.

    Trovare la PEC di un’azienda può essere molto utile ed importante per fare sia dei reclami che delle disdette.

    Magari hai bisogno di fare un reclamo ad un gestore telefonico.

    Oppure devi fare una disdetta ad Enel Energia o un reclamo di qualche tipo.

    In ogni caso se non lo sapevi qui puoi trovare tutte le PEC dei gestori telefonici più famosi.

    E qui puoi trovare la maggior parte delle PEC dei gestori luce e gas Italiani.

    Perché la PEC è Importante

    Trovare la PEC di un’azienda fondamentalmente può servire a tantissimi scopi oltre a quelli citati sopra.

    Potresti aver bisogno di avere la PEC di una banca o finanziaria per richiedere i dati esatti per un’estinzione anticipata del debito.

    Potresti dover chiudere un conto corrente bancario.

    Oppure fare un reclamo all’aziende che gestisce l’acqua nel tuo paese o quella che amministra la spazzatura, insomma i motivi per andare a trovare la PEC di un’azienda possono essere veramente tantissimi.

    Per questo motivo ti farò vedere in questo video come trovare la PEC di un’azienda!

    Come Trovare la PEC

    Qui di seguito ti mettiamo un link del ministero dello sviluppo economico che ti permette di andare a localizzare qualunque PEC:

    CLICCA QUI PER TROVARE QUALUNQUE PEC DI OGNI AZIENDA ITALIANA

    Quando sei entrato nel sito seleziona: IMPRESE

    Immetti dentro al campo Codice Fiscale il numero della P.IVA della società della quale stai cercando la PEC.

    Clicca su non sono un robot e CLICCA SU: cerca impresa PEC.

    A quel punto ti uscirà la PEC dell’azienda che stavi cercando e potrai fare il tuo reclamo o la tua disdetta che volevi fare.

    Nel caso in cui non riesci a farti ascoltare dalla società puoi contattarmi e vedrò come aiutarti a far valere i tuoi diritti!

    Risoluzione Problematiche

    Le mie società si occupano dal 2009 di andare a risolvere i problemi nei settori della telefonia, Internet, luce, gas, Sky e Mediaset Premium.

    Qui di seguito ti metto tutti i dettagli su come possiamo aiutarti a risolverli se dopo che hai fatto la PEC o le PEC alla compagnia nessuno di ascolta.

    CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME RISOLVERE UN PROBLEMA INTERNET O TELEFONIA

    QUI TROVI COME POSSIAMO AIUTARTI A RISOLVERE UN PROBLEMA LUCE E GAS

    A QUESTO LINK PUOI TROVARE COME POSSIAMO AIUTARTI A RISOLVERE UN PROBLEMA CON SKY O MEDIASET PREMIUM

    Spero che questo articolo ti sia piaciuto, se si lasciaci un commento e condividilo!

    Se hai altre domande o non trovi una PEC scrivimi nei commenti e te la farò avere!


    Riguardo all’Autore: Matteo Calloni
    Fondatore ed Amministratore di Broker per la Telefonia & Consulenza SRL.
    Presidente dell’Associazione Broker Telefonici Italiani e Creatore del Brokeraggio Telefonico in Italia.
    Broker Telefonico ed Energetico dal 2006.
    Esperto Antitruffe Telefoniche ed Energetiche.
    Creatore dell’Unico Esame Ufficiale per diventare Utility Manager.
    Imprenditore, Consulente Aziendale, Autore di 4 Blog di Successo ed Esperto in Marketing Online.



    POLIZZA-ASSICURATIVA-GDPR-1280x720.jpg

    Stai cercando una Polizza GDPR per la tua azienda? Sei sul sito giusto!

    Come consulente aziendale dal 2006 ho deciso di in questo articolo di spiegarti secondo me questo bellissimo strumento di cui ti puoi servire per non imbatterti in problematiche nella questione del gdpr.

    Adoro stare al fianco degli imprenditori e consigliare loro quando ci sono ottime opportunità da utilizzare.

    La tua azienda gestisce dati personali e sensibili. Hai sicuramente adottato protocolli di gestione interna della privacy legati al GDPR: hai fatto benissimo.

    Sei un imprenditore e sai che è meglio prevenire che curare.

    Una corretta policy interna ed una adeguata gestione della privacy protegge sia te e la tua azienda dalle sanzioni legate al Gdpr, oltre a proteggere i dati dei tuoi clienti. 

    Il Gdpr è una normativa importante e articolata e una violazione del Gdpr mette a rischio il tuo portafogli aziendale: cioè il patrimonio della tua azienda, oltre alla sua immagine.

    Nella vita aziendale per quanto riguarda la gestione corretta della privacy e delle normative del Gdpr ci sono cose sulle quali hai controllo: i tuoi protocolli interni di sicurezza nella gestione e gli strumenti informatici a tutela della tua rete aziendale.

    Ci sono tuttavia anche elementi esogeni sui quali non hai controllo anche se sei il migliore imprenditore del mondo: qualche esempio?

    L’errore umano di un tuo collaboratore nella gestione della privacy o l’intrusione da parte di terzi nella tua rete e la conseguente diffusione di questi dati sensibili.

    Oltre a ciò può capitare che nonostante una policy interna adeguata per il gdpr tu venga sottoposto ad una sanzione da parte del Garante Privacy: e cosa succede in quei casi?

    Che il Garante della privacy ti sanziona perchè ritiene che tu non abbia adeguatamente adottato una policy interna per il Gdpr e che questa abbia dato vita alla diffusione di dati dei tuoi clienti.

    Quanto valgono queste multe? Fino al 4% del tuo fatturato annuo: soldi veri che rischi di pagare tu.

    Ci sono soluzioni ? SI

    Polizza Assicurativa GDPR

    Intanto capiamo cosa devi fare quando ti arriva una sanzione: devi dare il via ad una pratica di perizia sulla gestione della privacy interna della tua azienda: incarichi un perito che attesti come vengono gestiti ad oggi i tuoi dati.

    Dopodichè incarichi un avvocato che farà l’eventuale ricorso nei confronti del Garante della Privacy: per fare presente- perizia alla mano – che non hai colpe e che la policy interna era adeguata al livello di trattamento e di tipologia di dati.

    Semplice vero? Ma chi paga per questo? Tu.

    Perché anche se non hai colpe quando ti viene comminata una sanzione dal Garante privacy per fare un ricorso del genere la tua azienda dovrà incaricare un avvocato ed un perito di tasca tua: professionisti che ti chiederanno fino a 8mila euro per tentare questo ricorso.

    E fino a 8mila euro per “tentare” fanno venire voglia di non tentare neanche : e pagare a stralcio la sanzione anche se non hai colpa. Per le aziende a volte il ricorso infatti non vale la candela: un po’ come con le multe dell’autovelox.

    Perché costa di più pagare un avvocato e un perito che pagare la sanzione comminata dal Garante.

    Polizza GDPR: La Soluzione

    Ma c’è una soluzione: una polizza gdpr!

    Esistono delle polizze assicurative specifiche fatte da compagnie assicurative specializzate nel rimborso delle spese legali, che fanno probabilmente al caso tuo. Proprio per il Gdpr e la Privacy aziendale.

    Una volta stipulata la polizza assicurativa Gdpr se successivamente alla stipula della polizza dovessi dare vita ad un comportamento colposo nella gestione dei dati e questo genera una sanzione da parte del Garante ( in tema di Dgpr e policy della privacy interna ) potrai incaricare l’avvocato ed il perito che preferisci su tutto il territorio nazionale.

    Farai fare loro la pratica per il ricorso e alla fine del ricorso sia che tu abbia ragione che tu non l’abbia le spese dell’avvocato e del perito ti verranno rimborsate dalla polizza assicurativa. Fino ad un massimo di 10mila euro di spese.

    Non male vero ? 

    E’ un tipo di polizza assicurativa gdpr che ha una sola compagnia assicurativa in Italia, che è specializzata soltanto in polizze assicurative a tutela delle spese legali.

    Io l’ho trovata interessante e ti metto a conoscenza di questa cosa. 

    I prezzi? Neanche 10 euro al mese. Come sempre la conoscenza fa la differenza.

    Adesso sai che esiste: che ne pensi ?

    Contattami per avere maggiori informazioni sulla polizza GDPR

      Your Name (required)

      Your Email (required)

      Subject

      Your Message

      Potrebbe Interessarti anche:

      GDPR e Firewall Aziendale: Come essere conformi al GDPR


      Riguardo all’Autore: Matteo Calloni
      Fondatore ed Amministratore di Broker per la Telefonia & Consulenza SRL.
      Presidente dell’Associazione Broker Telefonici Italiani e Creatore del Brokeraggio Telefonico in Italia.
      Broker Telefonico ed Energetico dal 2006.
      Esperto Antitruffe Telefoniche ed Energetiche.
      Creatore dell’Unico Esame Ufficiale per diventare Utility Manager.
      Imprenditore, Consulente Aziendale, Autore di 4 Blog di Successo ed Esperto in Marketing Online.